Ricerche Realvisuali

Prima Scuderia, Castello di Vigevano

20 – 22 maggio 2016

 

Mostra d'arte contemporanea a cura di Gaia Rotango

 

Evento legato a PICNIC in Castello, domenica 22 maggio, Castello di Vigevano

 

Art on Stage in collaborazione con Rete Cultura Vigevano e con il contributo della Fondazione Piacenza Vigevano inaugura venerdì 20 maggio la mostra d'arte contemporanea Ricerche Realvisuali nella Prima Scuderia del Castello di Vigevano.

La mostra nasce dalla collaborazione artistica del movimento Realvisuale di Savona e Albissola con gli artisti di Arte il Faro di Vigevano. Uno scambio di idee, pensieri e immagini ha permesso di sviluppare insieme una teoria comune che si esprime attraverso le opere in mostra, mettendo in luce differenze e punti in comune. Mantenendo ognuno la propria specificità e identità gli artisti vanno oltre l'individualismo alla ricerca di una profonda poetica comune che si esprime in tutto ciò che è reale. Osservando il reale senza l'inganno dell'apparenza e del virtuale, contro il senso comune con l'arma dell'arte, indagano le zone d'ombra del visuale.

 

Incamminati nella ricerca dell'arte, abbiamo trovato risposte all'oggettivazione del reale, non solo come segno documentabile con il supporto digitale, ma come mozione che appartiene al nostro pianeta nelle coesistenze che oggi accettiamo a livello virtuale.

Oltre l'individualismo noi vogliamo essere una scintilla che si sprigiona dentro il convergere delle diverse diffusioni dell'istante spazializzato e della costante ripetizione di retoriche che non ci appartengono.

Individuare strutture profonde, animati dalla volontà di esistere e di trovare traccia, inseguendo le impronte del reale, noi penetriamo le zone d'ombra, misteri nei quali raggiungere le nostre radici poietiche ed emergendo dai flutti delle alte maree, non vinti, poter osservare il mondo con un nuovo stupore.

Nel relativismo assordante delle parole e delle apparenze, noi percorriamo un sentiero sicuro affermando che tutto ciò che è visuale è reale. Si incrinano come vetro i baluardi dell'arte mimetica: la mimesis ha assecondato gli inganni e l'inganno virtuale ne ha reso incerto e cedevole il passo.

Spazio celeste e terrestre che scivolano tra dita esitanti sfiorando la diafana superficie di un monitor, occulti poteri che consumano i popoli nelle paludi ingannevoli, là dove ogni inganno trova ampie strade nel senso comune.

Così noi artisti che ci associamo all'umano esperienza, uniti scegliamo di lottare contro ogni senso comune: liberi berremo il pane e mangeremo il vino dell'arte, avvicinando distanze che sembrano incompatibili, tendendo telai con tele scucite, tagliando i colori, svelando le ombre e annerendo le luci, giocosi ma non appagati, fino all'avvento di chiare coscienze.”

 

testo a cura del Movimento Realvisuale e Arte in Faro

 

L'associazione Arte il Faro nasce a Vigevano nel 2011 ma già dal 2009 i soci fondatori hanno avuto modo di esprimersi attraverso le attività dell'associazione Il Faro da cui hanno preso il nome e ispirazione. Gli artisti che la rappresentano in questa occasione sono: Marco Emilio Zeccaria, Elisa Marchesani, Domenico Bernacchi, Jean Megier, Marco Favazzi, Antonio Filippini, Francesco Palermo, Nicola Palermo, Gaetano Mellini.

 

 

Il Movimento Realvisuale si forma nel 2014 dopo la mostra “Il nostro tempo” nella galleria di Pozzo Garitta, Albissola Marina. Una vera teorizzazione avviene con il primo documento pubblicato su Il Giornale dell'Arte di maggio 2015, a ottobre dello stesso anno, a Savona si è inaugurata la prima importante mostra come gruppo. Hanno aderito a questa mostra Lorenza Rossi Lasab, Riccardo Accarini, Paolo Mezzadri, Roberto Scarpone, Riccardo Bonfadini, Luca Ferrando.